Calendario raccolta sangue 2015

La raccolta di sangue viene effettuata la seconda e l’ultima domenica del mese con orario dalle ore 8,00 alle ore 11,00, presso gli studi medici in via Orly, 39.

CALENDARIO DONAZIONI 2015

11  GENNAIO   2015

25  GENNAIO   2015

 

8  FEBBRAIO  2015

22 FEBBRAIO  2015

 

8     MARZO 2015

29    MARZO 2015

 

12   APRILE  2015

26 APRILE  2015

 

10  MAGGIO 2015

31 MAGGIO 2015

 

14  GIUGNO 2015

28 GIUGNO 2015

 

12   LUGLIO 2015

26  LUGLIO 2015

 

9     AGOSTO 2015

30   AGOSTO 2015

 

13     SETTEMBRE 2015

27     SETTEMBRE 2015

 

11 OTTOBRE 2015

25 OTTOBRE 2015

 

8 NOVEMBRE 2015

29 NOVEMBRE 2015

 

13  DICEMBRE 2015

 

Calendario raccolta sangue 2014

La raccolta di sangue viene effettuata la seconda e l’ultima domenica del mese con orario dalle ore 8,00 alle ore 11,00, presso gli studi medici in via Orly, 39.

 

Calendario 2014

Domenica 12 e 26 gennaio

Domenica  9 e 23 febbraio

Domenica 9 e 30 marzo

Domenica  13 e 27 aprile

Domenica 11 e 25 maggio

Domenica 8 e 29 giugno

Domenica 13 e 27 luglio

Domenica 31 agosto

Domenica 14 e 28 settembre

Domenica 12 e 26 ottobre

Domenica 09 e 30 novembre

Domenica 14 dicembre

 

Calendario 2013

Domenica 13 e 27 gennaio

Domenica  10 e 24 febbraio

Domenica 10 e 24 marzo

Domenica 14 e 28 aprile

Domenica 12 e 26 maggio

Domenica 9 e 30 giugno

Domenica 14 e 28 luglio

Domenica 25 agosto

Domenica 08 e 29 settembre

Domenica 13 e 27 ottobre

Domenica 10 e 24 novembre

Domenica 08 e 22 dicembre

 

Donare il Sangue

Donare il sangue e’ importante

La donazione del sangue e’ un gesto volontario, gratuito, periodico ed anonimo.

Il sangue e’ spesso indispensabie in occasioni di gravi traumi e incidenti nel primo soccorso, in numerosi interventi chirurgici, nei trapianti di organi, nelle anemie croniche, nelle malattie oncologiche e in molti altri casi.

Le condizioni necessarie per essere donatore sono:

  • età: compresa tra i 18 e i 65 anni. È possibile donare prima della maggiore età solo in situazioni particolari, dopo parere medico e autorizzazione da parte di chi esercita la patria potestà sul minore. I donatori abituali in buona salute possono continuare a donare anche oltre i 65 anni. L’età massima per la prima donazione è di 60 anni, posticipabile dal medico.

L’intervallo minimo tra due donazioni di sangue intero e’ di 3 mesi per gli uomini e 6 mesi per le donne in periodo fertile.

Perchè donare sangue

Per gli altri Un gesto di consapevolezza e solidarietà
Donare il sangue può davvero salvare una vita o addirittura più vite. Se nessuno lo facesse, molti bambini malati di leucemia non potrebbero sopravvivere, così come le persone in gravi condizioni dopo un incidente. Inoltre, il sangue offerto può servire ai pazienti che subiscono un’operazione chirurgica; nel corso di qualsiasi intervento può diventare necessario, a giudizio del medico anestesista e dei chirurghi, trasfondere al paziente globuli rossi concentrati o plasma o talvolta piastrine

Sotto controllo la tua salute, attraverso visite ed esami
Donare sangue periodicamente garantisce a noi, donatori potenziali, un controllo costante del nostro stato di salute, attraverso visite sanitarie e accurati esami di laboratorio. Abbiamo così la possibilità di conoscere il nostro organismo e di vivere con maggiore tranquillità, sapendo che una buona diagnosi precoce eviterà l’aggravarsi di disturbi latenti

Per te stesso

Contro la speculazione Per rendere l’Italia autosufficiente e limitare l’importazione
Il fabbisogno nazionale di sangue intero, secondo le indicazioni dell’Istituto Superiore di Sanità, è calcolato in 2.300.000 unità, mentre quello del plasma è di 850.000 litri.
Per raggiungere queste cifre i donatori dovrebbero essere almeno 1.300.000. Siamo ancora molto lontani da questa cifra e perciò dall’autosufficienza, specie per i plasmaderivati. Per coprire il fabbisogno è necessario ricorrere all’importazione di plasma e di emoderivati che non sempre sono ottenuti da donatori volontari periodici

Dona il sangue prima di partire per le vacanze
Soprattutto nel periodo estivo si avverte un calo di donazioni, mentre il bisogno di sangue aumenta, anche per il maggior flusso di turisti e per il fabbisogno di servizi come, ad esempio, l’alta chirurgia e i trapianti

Perchè d’estate c’è più bisogno

Protezione Civile

 

Il G.O. Protezione Civile è costituito da una quarantina di volontari attivi  che vantano anche una preparazione sanitaria e sociale avanzata visto che quasi tutti svolgono  servizio in tali settori dell’Associazione. Grazie all’obiettivo di formare sempre più volontari specializzati nella conoscenza e nella gestione dei protocolli operativi di protezione civile, e in virtù di normative sempre più specifiche in materia, negli ultimi anni i nostri volontari hanno partecipano attivamente ai corsi promossi di volta in volta dall’ Anpas e dal Dipartimento di Protezione Civile della Regione Toscana. Ed è così che alcuni nostri volontari hanno partecipato ai corsi di ricerca persone disperse, altri ai corsi di montaggio tende e allestimento campi e PMA, altri ancora nella gestione della logistica, cucina e gruppi cinofili. Altri ancora ai corsi indetti dalla Polizia Idraulica per la gestione eventi idrogeologici e monitoraggio argini fiumi. Con questo personale il G.O. è attivo sul territorio in convenzione con il Comune di Campi Bisenzio per le chiamate  di emergenza H24 per dissesti idrogeologici e con il Dipartimento di Polizia Idraulica per il monitoraggio del Tronco IV del fiume Bisenzio comparto9 indestra idraulica dal confine con Prato al ponte di Capalle.

Negli ultimi anni ha partecipato  attivamente alla sperimentazione promossa dal Dipartimento Provinciale di protezione civile, di istituzione di PMA (punti medici avanzati) di primo livello sul territorio di competenza del 118 di Firenze. Tale impegno comporta la partenza nei 45 minuti successivi la chiamata di emergenza, sempre 24 su 24 nel periodo in cui siamo reperibili. Il PMA altro non è che una tenda pneumatica posta su di un carrello dotata di tutte le attrezzature necessarie per allestire un punto di primo soccorso, attivato in caso di emergenze e calamità con più di trenta feriti.

I nostri volontari sono stati attivi ed operativi in occasione delle calamità che si sono succedute negli ultimi anni nel nostro paese: negli scenari terribili del terremoto a L’Aquila e nelle zone limitrofe, prestando la loro opera nell’allestimento delle tendopoli per gli sfollati, e nella gestione dei campi e delle cucine. Impegno che si è protratto anche per diversi mesi dopo quel tragico 6 Aprile. Per non parlare delle più recenti alluvioni alle Cinque Terre e ed Aulla dove squadre di nostri volontari hanno lavorato nel fango per aiutare le persone colpite da tale evento catastrofico. In Emilia per il terremoto, dove anche qui le braccia e la preparazione dei nostri volontari è stata messa al servizio di coloro che avevano perso tutto con partenze delle squadre in più occasioni nel tempo.

I Volontari del Gruppo effettuano inoltre servizio nelle manifestazioni sportive e di grande interesse come Luglio Bambino, Italia Wave, Maratona di Firenze, gare podistiche e Triathlon di Barberino, Vivicittà e Campionato Toscano di Motocross nel territorio aretino. Servizi che hanno portato il G.O. negli ultimi anni a crescere e a cercare di reperire fondi per acquistare materiale ed attrezzature.

Così siamo riusciti ad acquistare felpe e polo per i volontari, a premiare l’operato dei volontari con medaglie e attestati, a comprare attrezzature e arnesi necessari. Abbiamo rimesso a nuovo un furgone (una ambulanza ex militare) trasformandola in mezzo logistico dotato di generatore e per il trasporto del materiale, grazie all’impegno di tutti nei servizi per reperire fondi e alla tenacia e volontà di alcuni nel dedicarsi ore e ore per renderlo operativo e funzionante, così come lo vediamo oggi. Ci siamo dotati di una tenda pneumatica nuova di 40 mq e di un fuoristrada Toyota per il trasporto dei volontari grazie agli investimenti economici fatti dalla dirigenza della Pubblica Assistenza per le necessità e per l’impegno di tutto il G.O.

Nel dicembre 2012 è stata inaugurata un area destinata al G.O. protezione Civile presso la nostra sede. Si tratta di un area dismessa ripristinata dal lavoro di alcuni volontari del G.O. che è stata dotata di una tettoia per il ricovero dei fuoristrada e dei carrelli, e di una struttura in muratura che e’ stata divisa in due stanze adibite una a magazzino e l’altra ad ufficio-riunioni del G.O. All’esterno un area recintata e curata dagli stessi volontari del G.O.  dotata di barbecue da utilizzare ogni qualvolta si organizzano cene e feste. Gli obiettivi che si prefigge il G.O. in futuro sono quelli di continuare nella sua opera di formazione e sicurezza nel far sentire e vedere la sua presenza alla cittadinanza, nel rispondere con grande preparazione e professionalità ogni volta che si renda necessario il suo intervento, così come ha sempre fatto, per continuare ad essere un fiore all’occhiello della nostra associazione.

E’ un grande gruppo e una grande famiglia. Continuiamo così ragazzi che siamo troppo forti …….e…….grazie a tutti per il vostro impegno nel nostro Gruppo Operativo.